Una giornata a Innsbruck

L’anno scorso per Pasqua abbiamo deciso di visitare il Tirolo, con una tappa nella graziosa Innsbruck, che è una delle  attrazioni principali della città durante l’Avvento, coi suoi famosi mercatini di Natale, ma anche la primavera offre dei mercatini, altrettanto belli ma più insoliti: i mercatini di pasqua!

Il centro storico di Innsbruck è raccolto e molto vivibile, con una bella area pedonale tra i vicoletti medievali.

Noi abbiamo dedicato un’intera giornata alla città, facendo anche qualche sosta per degustare le tipiche specialità locali e curiosare nel mercatino di Pasqua nel centro storico.

Ecco consigli pratici per visitarla al meglio!

leggi di più 0 Commenti

Ostermarkt: i mercatini di Pasqua

Una delle cose che preferisco quando viaggio è, se possibile, poter partecipare ad un evento particolare che anima la città, e nel periodo pasquale è possibile visitare uno dei tanti Mercatini di Pasqua,si chiamano Ostermarkt.

 

I mercatini più famosi e conosciuti sono i mercatini di Natale (christkindlmarkt) ma anche nel periodo pasquale tante cittadine ospitano le classiche casette di legno di artigianato locale, prodotti tipici e uova decorate. E’ una tradizione dell’Europa centrale e orientale (si trovano ad esempio Vienna, Innsbruck, Colmar), mentre in Spagna è molto sentita la semana santa con processioni e feste.

 

L’anno scorso abbiamo visitato i mercatini di Innsbruck in Austria, vi lascio qualche consiglio pratico e informazione utili.

leggi di più 0 Commenti

Weekend a Sofia - #viaggiareineuropagratis

In un freddo fine settimana di febbraio siamo andati alla scoperta di Sofia, capitale della Bulgaria! Abbiamo passato tre giorni piacevoli e abbiamo scoperto una città ancora non troppo turistica ma che merita di essere visitata, soprattutto se si trova un volo lowcost (con Ryanair, da sabato mattina a lunedì 15,90 A/R a persona partendo da MPX).

 

Sofia è un mix di storia antica e recente, ad ogni passo, convivono i caseggiati scuri e squadrati ereditati dall’epoca socialista e le eleganti sedi istituzionali, la sacralità delle cattedrali ortodosse disseminate in ogni piazza, con le cupole che svettano nel cielo e la bellezza dei siti archeologici, venuti alla luce durante la costruzione della moderna metropolitana. Sofia racchiude testimonianze della dominazione ottomana, con una moschea in pieno centro, a cui fa da contraltare la più grande sinagoga sefardita d’Europa,

 

Se è la prima volta che viaggiate verso i paesi ex URSS farà un po’ strano l’alfabeto cirillico, ma nella metropolitana sotto al cirillico c’è l’alfabeto latino, quindi ci si muove con facilità.

 

In questo post ho deciso di raccogliere tutti i consigli per un weekend a Sofia, che di per sé è già una città lowcost. I prezzi degli hotel sono abbordabili e si mangia bene in posti davvero caratteristici. Consiglio di pernottare in centro, per muoversi a piedi alla scoperta della città.

 

La maggioranza delle attrazioni, tranne i musei, la sinagoga e le foto nelle chiese, sono #gratis, per questo l’ho aggiunta all’elenco di #viaggiareineuropagratis.

leggi di più 0 Commenti

Marteniza, aria di primavera in Bulgaria

Se vi capita di visitare la Bulgaria verso la fine dell’inverno (da fine febbraio come nel mio caso), troverete espositori con graziose bamboline rosse e bianche e dei braccialetti di corda intrecciata dello stesso colore, fatti a mano.  Durante il mio city break a Sofia ne ho davvero visti tantissimi. I bracciali poi, li troverete anche indosso alle persone, o appesi sui rami degli alberi.

 

Ho chiesto un po’ di informazioni e ho scoperto che si tratta della Marteniza (o martenitsa): un’antica tradizione bulgara che segna il rinascimento della vita nell’anno nuovo (ovvero la primavera, per i bulgari Baba Marta). Il Baba Marta è una figura mitica che porta con sé la fine dell'inverno e l'inizio della primavera e si festeggia il giorno 01 marzo. E’ una festività unica nel suo genere! 

leggi di più 0 Commenti

Visitare la Giordania coi mezzi pubblici

Lo scorso agosto abbiamo trascorso due settimane in Giordania, una terra che colpisce molto per la storia, le bellezze naturali e le meraviglie che racchiude. Visitando la Giordania è possibile osservare una delle sette meraviglie del Mondo, galleggiare nel mar Morto, dormire nel deserto del Wadi Rum, vedere alcuni luoghi importanti per la cristianità, e i siti archeologici di Jerash e Madaba. Ci sono poi i castelli e la famosa Strada dei Re.

Abbiamo percorso la Giordania da nord a sud, con arrivo e ritorno ad Amman, visitando anche luoghi meno conosciuti, come Ajlun e la riserva di Dana, i castelli di Karak e Shobak. Viaggiando in coppia avevamo provato a contattare un driver (in realtà ne ho contattati diversi) ma i prezzi erano parecchio alti e così abbiamo optato per l’abbinamento mezzi pubblici per la prima settimana e auto per la seconda. Le strade sono buone e non trafficate (ad eccezione di Amman).

Ecco di seguito i consigli pratici per muoversi con i mezzi pubblici, che sono una buona alternativa soprattutto per visitare le principali attrazioni del paese.

leggi di più 0 Commenti

Insolita New York: visitare la Federal Reserve

New York è una meta che non ha bisogno di presentazioni e per visitarla e viverla al meglio sono necessari un po’ di giorni. L’ho visitata due volte, a distanza di qualche anno, per me ha un fascino unico ed è bella in tutte le stagioni.  

Oltre alle classiche più o meno imperdibili attrazioni, mi sento di consigliarvi un luogo singolare, un po’ fuori dai soliti itinerari: la visita alla Federal Reserve di New York, la banca centrale degli Stati Uniti D’America e la più grande riserva aurea del mondo (sì, si vedono anche i lingotti d’oro!).

E’ una visita guidata organizzata direttamente dalla FED, che va prenotata per tempo, a cui accedono ogni giorno solo 40 persone ed è anche gratis.

Ecco qualche consiglio e informazioni utili per la prenotazione.

leggi di più 0 Commenti

Weekend a Timisoara - #viaggiareineuropagratis

Quando le compagnie low cost propongono voli a prezzi stracciati è davvero difficile resistere (grazie Ryanair!), se a questo aggiungi che avevamo già visitato velocemente Timisoara di passaggio per un tour in Transilvania e avevamo apprezzato la genuinità della cittadina, seppur con dei lavori in corso, è facile capire perché a fine settembre siamo riapprodati in Romania per la terza volta per un altro fine settimana lowcost.

 

Timisoara è la quarta città romena in ordine di grandezza ed è importante per la storia recente rumena, qui si tennero le prime manifestazioni contro Ceaușescu che, nonostante le violente repressioni della Securitate, diedero il via alla rivoluzione che portò alla caduta del suo regime.

Per questo infatti è chiamata dai suoi cittadini Primul Oras Liber (Prima Città Libera)

La città, inoltre, è stata scelta come capitale europea della cultura per il 2021 e sono in programma opere di valorizzazione del territorio che renderanno la cittadina sempre più attraente.

 

E’ piacevole visitare il centro storico pedonale, con un patrimonio artistico che mixa stili differenti, come le diverse comunità che la abitano, passeggiare sulle sponde del canale e nei grandi parchi. E’ una cittadina adatta a tutti, in cui è molto piacevole passeggiare e vivere le piazze. E’ anche una città universitaria, quindi non mancano locali per la sera e una clientela giovane.

 

Ecco un’altra tappa di #viaggiareineuropagratis perché praticamente tutte le maggiori attrazioni sono gratis!

leggi di più 0 Commenti

Un angolo di Giappone a San Francisco

Chi segue il blog sa che mi piacciono i luoghi insoliti e che cerco di consigliare posti un po’ fuori dai soliti itinerari turistici. San Francisco è una città affascinante, ricca di attrattive turistiche e di un’atmosfera che vi conquisterà.

Vi ho già consigliato un luogo un po’ insolito, qualcosa che tutti vedono dall'esterno, ma all'interno del quale pochi accedono, il City Hall di San Francisco, la cui visita è gratuita.

Oggi invece vorrei consigliare un angolo di Giappone a San Francisco, cioè il Japanese Tea Garden (che in alcuni giorni della settimana è anche visitabile gratis!)

leggi di più 0 Commenti

Mercatini di Natale a Nizza

Nuovo post sui Mercatini di Natale, per presentarvi una possibilità per vivere l'atmosfera natalizia anche se non si ama il freddo: i mercatini di Natale di Nizza!

 

Dimenticatevi la nebbia, il freddo pungente, il vestirsi a strati col piumino stile omini-michelin, la neve, il vin brulè per scaldarvi (anzi quello c’è ma perché il vino è una delle tradizioni).

Mettete al loro posto il mare, le palme addobbate con le lucine di natale, il clima primaverile (10 gradi di minima il 5 dicembre) et voilà: eccoci a Nizza.

leggi di più 0 Commenti

Mercatini di Natale di Sibiu

Siamo in clima pre-natalizio e le piazze e le città si vestono a festa per l’occasione. Quale migliore scusa per organizzare un weekend fuori porta se non per visitare i mercatini di Natale?

Certo, le giornate sono più corte che in estate e il freddo è spesso pungente, ma il clima natalizio che si respira intorno ripaga il viaggio. Elemento principe di questo clima sono proprio i mercatini di Natale, che animano le principali piazze di tutte le grandi città.

Non hanno bisogno di presentazione i mercatini natalizi in Trentino (Pergine Valsugana o Trento sono solo alcuni esempi), quelli svizzeri, gli austriaci, solo per citarne alcuni.

Anche io vorrei parlarvi di mercatini di Natale, meno famosi ma comunque caratteristici e in una regione decisamente low cost.

Oggi vi porto a scoprire i mercatini di natale rumeni a Sibiu! 

leggi di più 0 Commenti

Una gita ad Albi

Se visitate Tolosa e avete una giornata a disposizione, non perdete la visita di Albi (da leggere con l’accento sulla i), una vivace cittadina a meno di un’ora di distanza.

E’ l’unica città francese, escludendo Parigi, iscritta in due distinte liste dell’Unesco: è inserita tra le memorie del mondo e come patrimonio mondiale.

Cittadina piccola e raccolta ma piena di sorprese, tra cui la Cattedrale di Santa Cecilia, la più grande cattedrale del mondo e il museo di Toulouse Lautrec, nato proprio ad Albi.

Una gita piacevole e insolita!

leggi di più 0 Commenti

Weekend a Tolosa - #viaggiareineuropagratis

Lo scorso dicembre abbiamo approfittato del ponte di Sant’Ambrogio e di una buona offerta easyjet per scoprire Tolosa (Toulouse), la città rosa dei mid-Pirenei, i suoi dintorni, e per vivere l’atmosfera natalizia con i mercatini di Natale.

 

Tolosa, quarta città della Francia per dimensioni, è una di quelle città raramente protagoniste dei viaggi degli italiani, ed è un peccato perché è una città a misura d’uomo situata sulle sponde della Garonne, nel sud ovest della Francia, ai piedi della regione montana dei Pirenei.

E’ piacevole visitare il centro storico pedonale, con un bel patrimonio artistico, passeggiare sulle sponde del fiume, visitare un importante museo dello spazio e la principale fabbrica degli Airbus. Anche la cultura gastronomica è gustosa. Insomma, è una città adatta a tutti!

 

Alcune attrazioni sono gratis, quindi meglio per i nostri portafogli! Un’altra tappa di #viaggiareineuropagratis

leggi di più 0 Commenti

Attraversando la Route 66 in Arizona

Una tappa intermedia che mi sento di consigliare tra Las Vegas con direzione Grand Canyon National Park (o viceversa) è percorrere, anche solo parzialmente, la Historical Route 66.

 

Non che abbia bisogno di presentazioni, è una highway mitica per tutti i biker e non solo  praticamente di tutto il mondo; è  lunga 2.448 miglia (3.755 km) e collega, la East Coast e la West Coast USA, partendo da Chigago (Illinois), fino a Santa Monica in California (direttamente sul molo, per chi è stato a Los Angeles la foto è d’obbligo), attraversando  Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico e Arizona.

E’ una strada conosciuta anche dai più piccini, grazie al cartone della Pixar Cars Motori Ruggenti, che è stato qui ambientato. Chi non ha mai sentito parlare di Saetta Mc Queen, Sally, Cricchetto, Luigi e gli altri??

leggi di più 0 Commenti

Visitare i dintorni di Baku: Qobustan

Nel nostro soggiorno di una settimana in Azerbaijan, soggiornando nella capitale Baku, una giornata è stata dedicata alla penisola di Abseron alla scoperta del fuoco, mentre un’altra giornata è stata dedicata a Qobustan, una città a circa 60 chilometri dalla capitale azera, che merita una sosta.

Qobustan è famosa per la Riserva dei Petroglifi, dichiarata Patrimonio dell’Umanità e per una natura insolita: qui infatti è possibile osservare i vulcani di fango.

 

Muoversi in Azerbaijan coi mezzi pubblici è facile ed economico, ma per raggiungere Qobustan, oltre al bus che parte da Baku, è necessario affidarsi ad un taxi perché non ci sono mezzi pubblici che raggiungono questi siti  (Ovviamente contrattate per il prezzo!). I taxi sono alla fermata del bus.

leggi di più 0 Commenti

Anello d’Oro fai da te: Vladimir e Suzdal

Nel nostro tour russo in fai da te, oltre alle città principali Mosca e San Pietroburgo abbiamo toccato anche 3 città dell’anello d’oro: Sergiev Posad, centro spirituale della Chiesa ortodossa russa, Vladimir e Suzdal. Mentre per Sergiev Posad è sufficiente una gita in giornata, per raggiungere Suzdal conviene dormire a Vladimir.

 

Ci sono altre città nell’Anello d’Oro che meritano una visita, come Yaroslav e Kostroma ma avendo due giorni a disposizione abbiamo scelto delle mete raggiungibili con comodità. Vladimir, infatti, è facilmente raggiungibile in treno, da qui partono i bus per raggiungere Suzdal.

Ecco le informazioni utili per organizzare i trasferimenti e le cose da non perdere in queste città in cui vi sembrerà di tornare indietro nel tempo.

leggi di più 0 Commenti