#viaggiareineuropagratis - Praga

Continua il viaggio nelle principali capitali europee per scoprire come viverle senza spendere un euro!

Oggi è la volta di Praga, capitale della Repubblica Ceca, una delle città più romantiche per eccellenza.

 

Attraversata dal fiume Moldava e dal celebre Ponte Carlo, Praga attrae ogni anno migliaia di visitatori, che vengono qui per passeggiare nei quartieri storici dall’atmosfera un po’ fiabesca, per la tradizione musicale e anche per quella birraia (ci sono anche “terme” a tema).

Il numero crescente di visitatori e l’accrescere della fama (meritata, perché Praga è un piccolo gioiello), ha portato però ad un aumento generalizzato dei prezzi rispetto alle altre capitali dell’est anche se le opzioni per visitarla gratis rimangono.

Scegliete una sistemazione nella zona di Stare Mestro, la città vecchia, cuore della città, dichiarata Patrimonio Unesco.

E poi ecco i consigli per vivere Praga gratis

Buona lettura!

Praga è una città adatta per chi ama camminare, ogni quartiere ha le sue particolarità da osservare e scoprire passeggiando. A Praga sono numerose le aree pedonali e anche i giardini e i sentieri lungo il fiume.

Per le stradine di Stare Mesto (la Città Vecchia) si respira un’atmosfera magica che solo questa città sa regalare.

Qui fermatevi ad ammirare il famoso Orologio Astronomico nella Piazza della Città Vecchia, un capolavoro meccanico, che ogni ora dalle 8 del mattino alle 8 di sera tiene con naso all’insù una folla di curiosi. Molto suggestivo, e che fa concorrenza con l’orologio astronomico di Monaco.

La piazza è dominata dalle torri del Municipio, dalla chiesa di Tyn, Sul lastrico, invece, cercate il meridiano di Praga.

Scoprite la città vecchia sia di giorno che di sera, perché la piazza è mooolto affascinante con il buio e un sapiente gioco di luci.

Passeggiate lungo Ponte Carlo, che collega Stare Mestro con il quartiere di Mala strana. Il Ponte è  un’autentica istituzione, con due torrioni e un susseguirsi di statue da entrambi i lati. Il Ponte Carlo è uno dei monumenti più visitati e fotografati della città, da qui si gode una splendida vista della città. Raggiungetelo presto al mattino, per gustarlo senza folla!

Superato Ponte Carlo si arriva a Mala Strana, ovvero  la “parte piccola” della città. E’ adagiata sulle sponde opposte della Moldava e custodisce tante piazzette da scoprire, palazzi eleganti, la chiesa di San Nicola.

Dall’alto è dominata dalla zona del castello, anche questa da non perdere. Qui vi aspettano le varie corti,il Duomo, palazzo Lobkowicz, la Chiesa di San Giorgio e il famoso Vicolo D'Oro, l’area è liberamente visitabile all’esterno, mentre per visitare gli interni di chiese e palazzi è necessario un biglietto. Alle 12 non perdete il cambio della guardia nella prima corte.

Un’altra area ricca di storia è Josefov, il quartiere ebraico di Praga. Per visitare le diverse sinagoghe e il cimitero ebraico, però è necessario un biglietto.

Passeggiate per la moderna Piazza San Venceslao, un ampio viale  della città.  

 

Le chiese di Praga sono tutte gratuite, ad eccezione della chiesa di San Nicola, la chiesa barocca più famosa della città. Nella chiesa di San Giacomo, fermatevi ad osservare un cimelio macabro: un braccio raggrinzito. Il Duomo della Madonna Vittoriosa  custodisce il Gesù Bambino di Praga.

Nelle chiese, o nei giardini adiacenti, è possibile anche assistere a concerti di musica classica.

 

Praga ha una lunga tradizione della musica, documentata nell’omonimo Museo che si trova all’interno della chiesa di Santa Maria Maddalena. E’ possibile visitarlo gratuitamente dalle 14 alle 18 ogni primo giovedì del mese.

 

Ammirare il panorama di Praga da varie angolazioni e gratis è possibile:

Raggiungete a piedi la Torre Petrin, il posto panoramico della città per eccellenza.  E’ una specie di piccola Torre Eiffel (è alta un quinto dell’originale) ed è ad accesso gratuito.

Anche dal castello la vista sui tetti di Mala Strana è molto scenografica.

 

Praga ha numerose aree verdi sono numerose e ben tenute e sono da sfruttare soprattutto nei periodi di primavera ed estate.

I Giardini del Senato a Wallenstein Palace sono giardini del 17esimo secolo, un tripudio di fontane, statue e pavoni che girano per il parco.

Si può scegliere anche il parco Riegrovy Sady, oppure Frantiskanska Zahrada, giardino francescano nei dintorni di Piazza San Venceslao o anche l’isola di Kampa direttamente sul fiume (dove troverete  mulini a vento e  divertenti sculture in bronzo di bambini giganti),

 

E’ segnalato nella maggior parte delle guide, e lo trovate nella zona di mala strana, è il John Lennon Wall. Un muro che ha iniziato durante gli anni ’80 a popolarsi di graffiti di protesta contro il regime comunista, con la polizia che ha cercato invano nel tempo di cancellare le scritte, fino alla caduta dell’Unione Sovietica. Personalmente mi ha un po’ deluso, mi aspettavo street art simile a Bruxelles o a Berlino e invece il muro è piccolo e i murales non particolarmente interessanti.

 

Praga ospita alcuni musei, non particolarmente famosi, ma che permettono di scoprire meglio la storia della città o l’arte (o sono adatti per un giorno di pioggia). Oltre al museo della musica,  la Národní galerie, la galleria nazionale di Praga, offre alcune giornate all’anno ad ingresso gratuito, come il 4 e 5 febbraio, per l’anniversario dell’apertura, e per l’international musem day (consultate il sito che è sempre aggiornato).

 

A Praga è possible ammirare una mostra permanente CNB - “uomo e denaro

La mostra è aperta da martedì a venerdì ed è gratuita tutto l’anno. E’possibile partecipare a tour guidati da 90 o 60 minuti a seconda del periodo E’ necessario prenotare in anticipo sul sito.

Una particolarità: a Praga si trova Vinarna Certovka, la strada più stretta del mondo,circa 50 centrimetri, e si trova nel cuore di Mala Stana. C’è un semaforo pedonale per facilitare il passaggio.

 

Ci sono diverse installazioni, in giro per la città, che meritano una sosta (e una foto!).

La Scultura dedicata a Kafka: è una scultura cinetica di David Černý, una testa rotante che scompone il viso e dopo varie rotazioni si ricompone.  Si trova all'interno del centro commerciale OC Quadrio, da vedere se vi trovate in zona,  

All’esterno del museo dedicato a Franz Kafka, c’è un’installazione denominata Proudy: due uomini che fanno pipì in una pozza che ha la forma della Repubblica Ceca.

Nel quartiere ebraico, una statua riproduce un cappotto gigante, vuoto, sulle cui spalle è seduto il celebre scrittore ceco. Il cappotto indica il padre, con cui Kafka faceva fatica a confrontarsi. 

Passeggiate nella zona di stare mestro? Tra Husova e Skorepka per cercare l’uomo appeso

 

Lungo il fiume, nella zona di Nove Mestro, non perdete la Casa Danzante, una doppia costruzione tra vetri irregolari e vetri.

Se avete tempo a disposizione e vi piace camminare, superate la casa Danzante e raggiungete anche il quartiere delle case cubiste. Praga, infatti, è l’unica città al mondo ad avere sperimentato il cubismo in architettura.

 

Concedetevi almeno uno spuntino con un buonissimo Trdlo, (in italiano sarebbe il "manicotto di Boemia") il dolce tipico della cucina ceca.

 

Ecco cose da fare gratis a Praga, per un’esperienza low cost ma genuina, che vi porterà a conoscere la vera anima della capitale ceca.

 

Nel periodo natalizio, poi, l’atmosfera è resa ancora più fiabesca dalle bancarelle e dalle luci dei mercatini di Natale che animano le piazze della città. Anche nel periodo pasquale Praga ospita i mercatini, ma non li ho ancora visitati di persona . Una buona scusa per visitare Praga in primavera!  

 

Spero che questo post possa essere utile a tutti i visitatori di Praga che vogliono risparmiare un po’! 

 

Se conoscete altre attrazioni gratuite segnalatele pure sotto, le aggiungerò alla lista!

Se volete partecipare a #viaggiareineuropagratis, trovate un post nel blog.

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Anna (giovedì, 08 febbraio 2018 09:34)

    Quante cose si possono fare a Praga! Ho super voglia di tornarci e il tuo post sarà davvero utile, grazie!

  • #2

    Gi - VIaggioloGI (venerdì, 09 febbraio 2018 14:09)

    Grazie Anna! Anche a me Praga piace molto ;)