#Viaggiareineuropagratis - Barcellona

Ho due amiche che passeranno qualche giorno a Barcellona, mi hanno chiesto qualche informazione utile e mi sono ritrovata con un nuovo articolo.

Conosco bene Barcellona, ho avuto la fortuna di viverci per un breve periodo di tempo molti anni fa per studio e ci ho lasciato un pezzetto di cuore. Da quando sono esplose le offerte di voli low cost, approfitto di ogni promozione buona per ritornarci, e l’ho vissuta in tante situazioni differenti, perché è una città davvero poliedrica e con un clima mite anche in inverno.  E’ perfetta per un fine settimana di coppia, per chi ama il calcio e vuole vedere una partita al Camp Nou, per lo shopping low cost con amiche, per addii al nubilato e non solo. Barcellona ti sorprende sempre!

Pur essendo la Spagna abbastanza economica, Barcellona ha un difetto: ha bellissime attrazioni, ma hanno dei costi di ingresso ad un prezzo “sproporzionato” rispetto al resto, anche se stiamo parlando di meraviglie architettoniche, come la Sagrada Familia, Casa Battlò e Casa Milà che vale la pena di vedere.

Ho deciso quindi di provare a raccogliere le attrazioni gratuite di Barcellona, più interessanti, musei compresi. Ed eccole qui!

1) Las Ramblas sarà anche la strada più turistica di Barcellona ma non si può non visitarla. Las Ramblas è il lungo viale che unisce Piazza Catalunya al mare e divide due quartieri della città antica, il Barrio Gotico ed il Barrio del Raval, ed è sempre piena di artisti di turisti, ma anche di artisti di strada molto folcroristici e bancarelle coi fiori.

Fermatevi ad osservare le bancarelle di frutta esotica e gli enormi jamon appesi nel Mercat de la Boqueria aperto da lunedì a sabato, dalle 8 alle 20:30.  (assaggiate!)

Nella parte più vicina al mare trovate la statua di Cristoforo Colombo che, con la mano, ci insegna la direzione delle  Indie. Alzate gli occhi per ammirare i dettagli dei palazzi, e non perdete il famoso mosaico di Joan Miró.

 

2) Il Passeig de Gracia, a nord di Plaza Catalunya, invece, ospita le splendide case di Gaudì e le vetrine dei negozipiù in. Se non volete entrare La Pedrera e Casa Batlló, ammiratele dall’esterno, che è già di per sé sorprendente.

 

3) Il Parc Guell si trova nel quartiere di Gracia ed è  uno dei parchi più scenografici del mondo. E’ stato progettato da Gaudí come residenza estiva della famiglia Güell. Qui purtroppo dal 2013 il parco è stato diviso in due parti, e l’accesso all’area più ricca di mosaici (uno su tutti il , la sala delle 100 colonne e il belvedere è diventato a pagamento (8 euro, 7 se si acquista online). E’ comunque possibile passeggiare e visitare parte del Parco gratuitamente.

 

Tra le chiese ad accesso gratuito e che meritano una visita segnalo la 4) Chiesa di Santa Maria del Mar nel quartiere del Born, è un piccolo gioiellino di arte gotica catalana. E’ stata resa famosa dal romanzo di Ildefonso Falcones “la cattedrale del mare”.

5) La Cattedrale di Barcellona (dedicata a Santa Croce e Sant'Eulalia, e conosciuta anche come La Seu). Prevede  l’ingresso gratuito solo ad alcuni orari: dalle 8,45 alle 12.45 (13.45 domenica e i giorni festivi) e dalle 17.15 alle 19.30.  Dalle 13 alle 17 si svolgono invece i tuor organizzati, con ticket.

 

6) Il Palazzo dell’Ayuntamiento (Casa de la Ciudad), sede del comune di Barcellona, non è tra le cose più note da visitare, ma personalmente la ritengo una delle più belle. Le visite si svolgono esclusivamente la domenica mattina, dalle 10 alle 13.30.  Non è necessaria la prenotazione per la visita in autonomia dei singoli e dei piccoli gruppi (all'ingresso vi forniranno una mini guida). Ci sono anche visite guidate gratuite in catalano, castigliano e inglese

Quasi tutti i musei di Barcellona sono a pagamento, ma alcuni offrono l’accesso gratuito in particolari giornate. Eccoli:

7) Museu Picasso: ogni domenica a partire dalle 15:00 e la prima domenica del mese tutto il giorno (la fila per l’ingresso più essere piuttosto lunga)

8) Museu Xocolata : primo lunedì del mese

9)  Museu Nacional d’Art de Catalunya, tutti i sabati, dalle 15.00 e la prima domenica di ogni mese

10) Museu maritim ogni domenica a partire dalle 15

 

11) Palau Guell è un palazzo costruito da Gaudí, la sua prima opera importante. Si trova in Calle Nou de la Rambla, tra il lungomare e il porto. La mano di Gaudì si può notare sia internamente che esternamente. Da non perdere i 20 camini sul tetto, decorati con piastrelle di ceramica. L'ingresso, che normalmente costa 12 euro, è gratuito la prima domenica di ogni mese. 

 

L’ho lasciata per ultima perché è la mia attrazione preferita, imperdibile per chi visita Barcellona. Sto parlando della 12) Fontana Magica del Montjuic, immaginate giochi d’acqua, luci e musica, che si allungano tra plaza de Espanya e il museo dell’arte nazionale catalana. Lo spettacolo dura mezz’ora e si ripete tutte le sere in estate (dalle 21 alle 23.30) mentre in  inverno da giovedì a domenica (dalle 19 alle 21) . E’ uno spettacolo emozionante e vi lascerà a bocca aperta!

 

Nelle vostre giornate catalane perdetevi nelle viuzze del barrio Gotico, passeggiate nel Parc de la Ciutadella e non lasciate Barcellona senza aver oziato un po’ nella Barceloneta.

Prendete i ritmi spagnoli, con pranzo e cena ad orari un po’ ritardati (es. 2 pm per il pranzo e 22 per la cena) e con ritmi molto più rilassati dei nostri. Andate per tapas nei vari tapas bar, accompagnandole con una copa de vino o una cerveza (birra) e per una pausa, churros e cioccolata.

 

Barcellona è bellissima, e se si può viverla gratis è meglio!

Spero che questo post possa essere utile a tutti i visitatori di Barcellona, che vogliono risparmiare un po’! Se conoscete altre attrazioni gratuite avvisatemi che le aggiungo.  

 

Questo è il primo di una serie di articoli per #viaggiareineuropagratis

Scrivi commento

Commenti: 0